Londra. Il generoso coinquilino di merda, invece di buttare le sue vivande scadute da tre giorni (compresi latte, uova e pane in condizioni pietose), decide di lasciarle in dono agli altri coinquilini, ponendole sul ripiano della cucina

Standard

FotvRT (Lia Nappo)logo.jpg

Una testimonianza di Lia Nappo.

 

Si narra di un coinquilino di merda 45enne che a una festa di compleanno si ubriacò ad assenzio.

Standard

Tornato a casa, incapace di aprire la porta blindata, prima decise di suonare tutti i campanelli chiedendo aiuto, poi si addormentò sullo zerbino.  L’amministratore infilò tale comunicazione in tutte le caselle della posta. (“l’estraneo” abitava in quel palazzo già da quattro anni)

FotoCD (Claudia Pizzulli)logo.jpg

Il reperto fotografico è di Claudia Pizzulli.

Ci raccontano. «È notte e dormi profondamente, poiché il giorno dopo devi andare a lavoro. Alle tre di notte senti dei tonfi tremendi provenienti dal corridoio. Intimorito ti alzi, apri la porta e vedi il cdm con un arco professionale in mano che scaglia frecce contro il muro. Alla domanda: “Cosa cazzo stai facendo?” Ti risponde con voce angelica e sguardo innocente: “Le olimpiadi”».

Standard